Celata tra colline e boschi nell’interno della Dalmazia settentrionale, quasi al confine con la Bosnia Erzegovina, si nasconde una delle più preziose perle naturali della Croazia e dell’intera penisola balcanica: è il parco nazionale del laghi di Plitvice, uno spettacolare complesso di 16 laghi e laghetti di varie dimensioni protetto dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità.

(TurismoItaliaNews) Laghi e laghetti collegati tra di loro da una serie innumerevole di cascate e cascatelle su un dislivello di 130 metri, in un tratto sperduto di vallata lungo 8 km, tra boschi di faggi, pini, aceri, abeti bianchi, salici, ontani, sorbi, carpini e frassini capaci di offrire riparo ad una fauna altrove ormai rara come orsi, lupi, gatti selvatici, cervi, cinghiali, puzzole, martore, lepri, volpi e tassi, nonché un gran numero di uccelli acquatici e silvani come gufi, cuculi, falchi, martin pescatore, aironi, anatre selvatiche, fino alle rare cicogne nere. La vegetazione annovera pure piante carnivore e orchidee selvatiche, gli insetti bellissime farfalle.